Cosa vedere a Bruxelles
Europa,  I Consigli,  I Viaggi

Cosa vedere a Bruxelles

Bruxelles: 10 motivi per visitare la città

La capitale del Belgio è una di quelle città che riscontra diverse opinioni tra i visitatori.

A chi se ne innamora si contrappone chi la trova poco interessante a tratti noiosa.

Io l’ho trovata dinamica ed effervescente.

Bruxelles regala molteplici prospettive: Barocco, Art Noveau, Art Déco e post moderno, in questo luogo convivono in armonia.

Se ancora non l’avete visitata, ecco 10 motivi per iniziare ad organizzare il vostro viaggio.

1) Una città conveniente

La città è ben collegata da tantissimi aeroporti e i voli sono più costosi, in linea di massima, durante la settimana che nei week end.

Stesso discorso per gli hotel in città: anche in quelli centrali, facilmente troverete un’offerta conveniente.

2) Muoversi in città

Bruxelles non è una città enorme; anzi mi spiego meglio è una città grande ma raccolta e senza fare troppa strada riuscirete a vedere tantissime cose.

Un week end sarà più che sufficiente per ammirare al meglio la città.

Per le attrazioni più lontane, potrete utilizzare i mezzi di trasporto pubblici che sono efficienti. 

Cosa vedere a Bruxelles

3) Manneken Pis

Un’istituzione in città.

Si tratta di una piccola statua di un bimbo intento a far pipì.

Attorno a questa statua circolano diverse leggende tra cui quella di un bimbo che salvò la città da un incendio facendoci sopra la pipì.

Un’altra particolarità è la quantità di abiti a disposizione della statua: più di 650 cambi d’abito, roba da far invidia al guardaroba di molte donne!

Ma non è solo: con una piccola ricerca troverete anche  Jeanneke Pis e Zinneke Pis; rispettivamente una bimbetta ed un cagnolino entrambi impegnati nell’atto di urinare.

4) Grand Place

Ecco un altro luogo impossibile da non visitare a Bruxelles.

E’ il salotto della città; oltre ad essere veramente bellissima, ampia e senza traffico è attorniata da piccoli bar e ristoranti.

Qui vengono organizzati tantissimi eventi.

5) La nona arte

Il fumetto è arte a Bruxelles.

Non vi potete assolutamente perdere il museo del fumetto, dai simpatici Puffi a Tintin passando per LuckyLuke solo per accennare i più conosciuti.

E’ un museo che incontrerà i gusti dei grandi ma anche dei più piccoli.

6) Comik book routes

In questa città la passione per l’arte del disegno si respira ovunque tanto che è impossibile camminare senza imbattersi in uno dei meravigliosi murales

Al centro informazioni turistiche potete richiedere la piantina con i percorsi per non perderne nessuno: sono oltre 50! 

7) Atomium

Si tratta di un monumento costruito in occasione dell’Expo del 1958 che doveva poi essere smantellato; invece è diventato uno dei simboli della città. Rappresenta nove atomi visitabili attraverso delle scale mobili. 

Oltre ad una mostra sulla storia dell’Expo e dell’Atomium stesso, si possono visitare mostre temporanee o fermarsi al ristorante, a 95 metri di altezza, per un piccolo break con una vista mozzafiato. 

Cosa vedere a Bruxelles

8) Bruxelles è la capitale dell’Europa

Bruxelles ospita il parlamento europeo.

Consigliatissima, la visita al Parlamentarium.

Qui, attraverso un percorso interattivo e grazie alle audio guide, viene spiegata la nascita e la storia dell’Europa e come funziona il parlamento.

9) Mini Europe 

A Bruxelles trovate anche una Europa in miniatura.

Sono riprodotti alcuni dei monumenti più importanti del vecchio continente.

All’ingresso vi viene consegnata una guida che spiega quello che vedrete e alcuni aneddoti sui diversi paesi europei. 

10) Paradiso per golosi

Il cioccolato belga è conosciuto a livello mondiale; impossibile non rimanere incantati dalle vetrine delle cioccolaterie presenti nelle Galeries du Roi e de la Reine (la galleria del re della regina).

Se volete approfondire la conoscenza di questo prodotto è presente anche un Museo.

Le patatine fritte sono state inventate in Belgio e le troverete in ogni angolo della città, servite in coni di carta marrone con le salse più diverse.

Le Gaufres sono cialde che vengono servite con gelato, frutta, salse e sono buonissime; noi le abbiamo mangiate in un primo pomeriggio, sostituendo in un colpo solo sia il pranzo che la merenda.

Manu

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *