Cosa vedere a Rasiglia
I Viaggi,  Italia

Cosa vedere a Rasiglia, il borgo riscoperto

“La giusta via è simile all’acqua, poiché adattandosi a tutto, a tutto è adatta. (Ayuryeda)”

Ho scoperto questo borgo attraverso i social.

Ammetto infatti che non conoscevo questo piccolo ed incantevole paesino nascosto nella valle del Menotre.

Cosa vedere a Rasiglia

La sua rinascita è dovuta soprattutto al tam-tam mediatico che l’hanno fatta balzare tra i tesori nascosti da scoprire in Italia.

Ma cosa vedere a Rasiglia?

In questo borgo l’acqua è il padrone assoluto.

Cosa vedere a Rasiglia

Sfruttando l’energia elettrica garantita dalle sorgenti Capovena, Alzabove e Venarella, ad inizio seicento, vennero realizzati tantissimi edifici per la lavorazione e la tintura dei tessuti, soprattutto di stoffe pregiate.

Cosa vedere a Rasiglia

Attività fiorente fino ad inizio novecento quando le aziende iniziarono a spostarsi in città più grandi, come Foligno, e il borgo venne lentamente abbandonato.

Il terremoto del 1997 rischiò di sancire la parola fine a questo luogo.

Ma, grazie soprattutto alla tenacia dei suoi abitanti, una cinquantina di persone in tutto, sta tornando a vivere.

Cosa vedere a Rasiglia

E poi il web ha fatto il resto, attirando tanti turisti e viaggiatori.

Anche grazie al turismo, alcuni edifici hanno iniziato ad essere restaurati sia ad uso abitativo che ricettivo.

Ma torniamo al motivo per cui vi consiglio la visita al borgo.

Questo luogo ha qualcosa di magico.

Percorrere vie attraversate da limpidi ruscelli, salire e scendere scale a fianco di piccoli salti d’acqua o cascatelle, passare su ponti attraversati da rivoli.

Poi le case di pietra affacciate su specchi d’acqua, gli antichi mulini e i ruderi degli edifici che non hanno retto al passare degli anni.

Un luogo unico che non può essere raffrontato con altri.

Quindi, per favore, non chiamatela piccola Venezia.

Lasciate a Rasiglia la sua identità, forte e speciale, che non necessità di essere assimilata ad altre realtà.

Manu

 

Questa tappa fa parte del nostro road trip tra Marche, Umbria, Lazio e Toscana.

Se ti servono maggiori informazioni contattami.

12 commenti

  • Simona Pasquino

    Non amo i paragoni perchè ogni luogo ha le sue caratteristiche. Non la chiamerò piccola Venezia.
    Non ci sono mai stata ma l’idea di un piccolo borgo sull’acqua me lo fa sentire già speciale.

    • manu

      Io li trovo sempre inadatti i paragoni. Rasiglia è unica come le persone che con tenacia l’hanno salvato dall’abbandono.
      Se hai occasione visitala perché veramente molto speciale.

  • Ale

    L’acqua è il mio elemento, i borghi sono la mia passione: direi proprio che Rasiglia ha tutte le carte in regola per piacermi alla grande! 😉

    • manu

      Ha anche un lato romantico un po’ decadente, ma mi raccomando andateci alla mattina presto (o sotto sera) altrimenti la troverete invasa di turisti.

  • Pietrolley

    Ho una passione per i borghi e questo non mi dispiacerebbe affatto. Anzi, la presenza dell’acqua rende il tutto più caratteristico. Ci darei dentro a più non posso con le fotografie 😉

  • Simona

    Anche io ho scoperto questo borgo grazie ai social, o meglio grazie a te. Ammetto che non lo conoscevo prima e che la forte presenza di acqua in ogni dove mi stuzzica tantissimo. Un bel borgo davvero!

    • manu

      Roberta è davvero incantevole. L’ho scoperto pochi mesi prima di organizzare il viaggio in Umbria e l’ho trovato adorabile. Se hai occasione, visitalo. Grazie per essere passata e per aver lasciato il tuo pensiero.

  • Katja

    Mi sono innamorata di Rasiglia solo vedendo le foto: adoro tutto ciò che ha che fare con gli specchi d’acqua (fiumi, laghi, mare) e non ho capito più nulla! E poi quelle sue case antiche da borgo scordato che danno un’aria di non so chè.

    • manu

      Anche io adoro i luoghi dove l’acqua è un protagonista. Rasiglia è veramente molto particolare e ti consiglio, se hai l’occasione, di visitarlo. Non resterai assolutamente delusa. Ovviamente per una super appassionata ti consiglio anche le fonti del Clitunno, di cui parlerò a breve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.