Arquà Petrarca, alla scoperta del borgo

Arquà Petrarca è un meraviglioso borgo medioevale in provincia di Padova, all’interno del contesto naturale dei Colli Euganei.

Oltre ad essere uno dei borghi più belli d’Italia è anche famosissima perché il poeta Petrarca vi visse gli ultimi anni della sua vita.

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Qui si trova la sua casa che è visitabile tutti i giorni tranne lunedì; noi purtroppo ci siamo recati appunto un lunedì e nonostante fosse festivo, l’abbiamo trovata chiusa.

Il borgo regala comunque tanti altri luoghi che meritano la visita.

Noi abbiamo scelto di lasciare l’automobile al parcheggio di Via Fontana che si trova nella parte più bassa del paese; in questo modo si entra attraverso un piccolo parco dove sono sistemate alcune sculture abbastanza particolari.

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Si arriva in piazza Petrarca dal lato destro del Palazzo Contarini, l’edificio più imponente del borgo.

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Nella piazza si trova la Chiesa di Santa Maria Assunta, la tomba del Petrarca e subito dietro l’angolo, la fontana del Petrarca.

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Si dice che questa fonte riunisca cinque sorgenti e che, per merito della sua acqua, Petrarca abbia potuto creare delle composizioni così grandiose (come indicato nell’incisione in latino).

A fianco si trovano anche i lavatoi di pietra.

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Risalendo la strada per raggiungere la casa del Petrarca, incontrerete la Loggia dei Vicari; questa struttura è stata dotata recentemente di una particolare copertura che permette di utilizzare in tutte le stagioni e regala dei particolari giochi di luce.

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

A spasso per questo incantevole borgo, vi potreste imbattere in alcuni murales, opera dell’artista italiano Alessio B., come stile,ricordano un po’ i lavori di Bansky: molto belli.

I bellissimi murales realizzati da Alessio B.

Vi consiglio di dedicare un po’ di tempo in giro per i vicoli ammirando i particolari che caratterizzano questo borgo: giardini, terrazzi, piccole aiuole e finestre tutti estremamente curati.

Il prodotto locale per eccellenza è la Giuggiola alla quale viene dedicata una settimana di festa dal sapore medioevale.

Cosa vedere ad Arquà Petrarca

Si tratta di un piccolo frutto, di origini Siriane ma importato in Italia dagli antichi romani, dal quale si può ricavare un liquore denominato “brodo di giuggiole“, ma può essere gustato anche in altri modi.

All’Enoteca Arquà invece potrete degustare lo “Spritz Euganeo“, un aperitivo leggero e profumato realizzato con prodotti locali come il vino Colli Euganei Fior d’Arancio.

“E nulla stringo, e tutto il mondo abbraccio”

(Francesco Petrarca)

Manu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.